Recensioni del libro

RECENSIONI DI “VOCI PAGANE – VOL.I- II

Riporto di seguito la recensione, scritta da Sara de “Il Flauto di Pan”, riguardante “Voci Pagane I e II”. Ringrazio vivamente l’autrice della recensione e il sito per questa possibilità e per aver compreso pienamente lo spirito del progetto.

La pagina completa, dedicata al libro, è la seguente:

http://il-flauto-di-pan.blogspot.it/2012/12/recensione-voci-pagane-vol-1-e-2-doppia.html

“La recensione di Sara:

Voci Pagane è un progetto editoriale in due volumi nato nel 2009 dalla volontà di Sarah Bernini.
L’autrice, tramite interviste a esponenti del mondo neo-pagano e rappresentanti della maggiori associazioni italiane, ci fornisce un quadro completo e approfondito del paganesimo odierno nel nostro Paese.
Al di là delle apparenze, Sarah Bernini presenta una panoramica esaustiva di quello che è  questa religione, sradicando false credenze e menzogne che si sono insediate nella mente di chi non conosce questa realtà. Il paganesimo riprende così forma e si discosta completamente dalle menzogne e dal fango che lo ha ricoperto negli ultimi anni.
Grazie alle interviste concesse dai singoli individui nel primo volume e dalle associazioni nel secondo, gli esponenti pagani italiani hanno potuto raccontarsi e raccontare la loro filosofia di vita libera da pregiudizi e mistificazioni.
Quelle che venivano additate come fattucchiere adoratrici del demonio, sempre intente a rimescolare occhi di rospo e code di serpente nei loro calderoni, si presentano, lasciandosi conoscere davvero, nel più profondo della propria spiritualità e quotidianità.
Nel primo volume l’autrice lascia raccontare in prima persona ai creatori di blog, riviste e siti internet a tema le loro esperienze personali, come si sono avvicinati a questo mondo e cosa ha segnato particolarmente il loro percorso individuale. Vento Notturno, Luce, Amanda Pitto, Dragon Rouge e tanti altri dimostrano con le loro parole come il paganesimo non sia riti orgiastici e bacchette magiche ma, qualcosa che vive nel nostro inconscio più profondo e ha come fondamento null’altro che tolleranza e amore per tutto ciò che ci circonda.
Lo dimostra l’esperienza di Vento Notturno che partecipa ai raduni pagani con il suo figlioletto che danza felice e si diverte, lo dimostrano le parole d’amore e rispetto dei confronti della natura e della Madre Terra spese da tutti gli intervistati.
Nel secondo volume vengono presentate tutte le associazioni italiane più importanti che si impegnano a dipingere un giusto quadro del paganesimo che non sia distorto dalla visione di esterni, mass media e profani intolleranti. Cronos, Ossian, Vant SpiritWalker e altri ci parlano delle iniziative delle loro associazioni, dei progetti passati, in corso e di quello che vorrebbero per la comunità pagana. Ci raccontano i fondamenti di una religione che affonda le sue radici in un tempo lontano e le propaga fino a oggi.
C’è chi crede il paganesimo stia tornando oggi, in realtà non è mai andato via, è rimasto nascosto per troppo tempo e ora è giusto che riemerga mostrandosi senza vergogna e senza paura.
Tante sono le preoccupazioni che desta negli intervistati l’invadenza dei media che parlano spinti dall’ignoranza mostrando al mondo una realtà meravigliosa per quella che non è.
La volontà di Sarah Bernini raggiunge il cuore di chiunque legga con un po’ di buon senso e voglia di conoscere, aprendo gli occhi su un universo tutto da scoprire, di correnti diverse che condividono un unico principio, quello del rispetto per il posto in cui viviamo e per tutto quello che vive dentro e intorno a noi.
Wiccan, Odinisti, Druidi, Sciamani raccontano ciò che li differenzia dalle altre correnti ma, puntano soprattutto a mettere in risalto la voglia di collaborare e la voglia di conoscersi reciproca.
Quello che fa pensare è che un libro interessante e utile a imparare come questo sia stato strumentalizzato, ancora una volta, da chi vuol far credere che il paganesimo sia cattiveria e magia nera. Beh, non lo è, leggendo queste pagine lo si capisce e i dubbi non si affacciano nemmeno di sfuggita nelle menti dei lettori.
Esprimiamo la nostra solidarietà all’autrice, vittima dell’ignoranza altrui e della cattiveria di chi ha paura e non vuole migliorarsi, con questa recensione.
È ora di smetterla di giudicare e infangare l’identità di chi la pensa in maniera diversa, siamo tutti figli della stessa Terra, ce lo insegnano le parole scritte in questi libri, ce lo insegna il paganesimo che da troppo tempo non ha la giustizia che si merita ma, la riacquista, quando persone come Sarah Bernini e i suoi ospiti ci insegnano ad andare oltre le apparenze e ad ascoltare il nostro spirito.”

***

Riporto di seguito una nuova recensione di “Voci Pagane I e II” scritta da Luce che ringrazio infinitamente.

Ecco qui il link da cui è tratto il testo: http://ilmiofioredicarta.myblog.it/archive/2012/11/15/voci-pagane-i-e-ii-di-sara-bernini-sarah-degli-spiriti.html

“E’ sempre difficile recensire libri di amici o conoscenti e lo è ancora di più quando si tratta di persone con cui collabori ogni giorno.

Ma, in questo particolare caso, non solo di difficoltà non ne ho viste  ma considero un privilegio potermi esprimere su questa opera.

Il libro di Sara Bernini (Sarah degli Spiriti) – uscito come I e II tomo – è un lavoro di straordinaria qualità.

L’intento che traspare da ogni pagina è quello di far conoscere la comunità pagana dall’interno sfatando paure e miti inutili. L’autrice infatti ha raccolto tantissime interviste dai più disparati esponenti della realtà nostrana.

E’ così estremamente facile per il lettore farsi un’idea personale e interiore della vera anima del paganesimo.

Un sentire che è al tempo stesso profondo, religioso e mistico e che troppo spesso non si ha la possibilità di ascoltare né di conoscere.

Tutto questo è rispettato in pieno dalle scelte compiute da Sarah:  niente limiti né censure, massima chiarezza e fruibilità dei dati.

Ma è nell’infinita cura con cui vengono seguite le note e nelle presentazioni iniziali che si avverte maggiormente la purezza e la grandezza di questo progetto.

Si vuole in ogni maniera portare il lettore a capire ogni intervistato, ogni persona e/o associazione presente nei due volumi finora editati.

E’ facile perciò comprendere il successo che ha  circondato il primo tomo e che sicuramente ingioiellerà anche questo secondo volume.

Ma, mio malgrado, devo ammettere di non aver compreso chiaramente tutti i pregi di questo progetto fino alla presentazione del secondo volume svoltasi a Chiari (BS) presso la rassegna di Microeditoria.

Ho captato – casualmente e oserei dire per tramite divino – un commento di un partecipante. Ha definito i libri come un “pezzo della nostra comune storia”. E questa frase mi ha improvvisamente aperto gli occhi.

Il progetto infatti si inserisce a pieno titolo in questo campo e riporta fedelmente ciò che è il Neopaganesimo, i suoi vissuti, le sue conquiste e le difficoltà incontrate nel cammino.

Questi libri sono un prezioso dono che l’autrice ha voluto fare a tutta la comunità intera ed io, in quando membro di tale grande famiglia, mi sento assolutamente in dovere di ringraziarla ufficialmente e di invitare chi ancora non li avesse letti a correre prontamente ai ripari.

Felice lettura.

luce”

***

RECENSIONI DI “VOCI PAGANE – VOL.I

Recensioni riguardanti “Voci Pagane – Vol.I”

(N.B. le prime recensioni qui inserite sono riferite alla prima pubblicazione del libro, avvenuta attraverso il sito Ilmiolibro.it, attualmente non più acquistabile)

***

Recensione apparsa sul sito “Spaziofatato” in questa pagina: http://www.spaziofatato.net/recbernini.htm (Recensione di D.S.)

Voci Pagane (Volume I) di SARAH BERNINI

Edizioni Artès, 2010, 212 pagine, Euro 18,50 www.artesassociazione.org

Voci Pagane è il primo di due libri dedicati al Paganesimo, ai siti web propriamente pagani e agli autori più noti di questa corrente religiosa, emersa in Italia solo negli ultimi vent’anni. Nel febbraio 2009 è nato il Progetto Sphera, con l’intento di mettere in contatto tra lori siti, gruppi e associazioni pagane del territorio italiano; da questo Sarah ha avuto l’idea di intervistare coloro che aderiscono al progetto e anche altri estranei al progetto, a cui si sono poi aggiunti autori singoli, tra cui Dragon Rouge e Andrea Romanazzi, che i nostri lettori conoscono bene. Ne è nato un quadro che, pur non essendo completo (il libro è solo al primo volume), riesce comunque a dare un’idea piuttosto esauriente di quale sia la realtà pagana nel nostro paese. Non solo, ma per precisa scelta dell’autrice il libro è stato pubblicato non da una “normale” casa editrice, cosa che avrebbe richiesto tagli drastici, ma a cura della stessa Sarah, in una pubblicazione indipendente autoprodotta dall’Associazione Artès. Nell’introduzione viene spiegata la genesi del libro, come è stato pensato, le difficoltà incontrate (non indifferenti, con problemi enormi di organizzazione del materiale e di gestione dei contatti). Le interviste sono proposte in ordine di tempo e tutte danno una presentazione generale del sito, del blog, della rivista o dell’autore singolo; si passa poi alle domande, che seguono uno standard di base e sono davvero molto approfondite, toccando anche aspetti personali o addirittura intimi; inoltre, a tutti gli intervistati è stata data la possibilità di dire tutto quello che volevano, senza limitazioni, tagli o censure. Quindi troverete chi segue le vie e le tradizioni più diverse, pur restando in ambito pagano, cosa che rende ancora più preziose queste testimonianze, che aiuteranno tutti quei simpatizzanti, e sono moltissimi, che non hanno mai fatto pratica, non sono mai entrati in un gruppo o che non sanno come muoversi, a chiarirsi le idee e, magari, a orientare le proprie scelte. L’autrice esprime il desiderio che questo libro diventi “un modo per iniziare a mettere qualche punto fermo riguardo la storia dell’evoluzione del movimento neopagano italiano“: il desiderio è stato di certo esaudito. Un’opera chiara, ben fatta e molto interessante, indispensabile per i seguaci del Neopaganesimo, per gli studiosi dei movimenti religiosi, per chi si interessa di esoterismo e per i curiosi delle moderne correnti di pensiero. Sarah Bernini è nata a Parma nel 1981. Appassionata di fotografia e pittura, oltre che scrittrice, è direttore della rivista Labrys (www.rivistalabrys.it) e presidente dell’Associazione Artès (Arte, esoterismo e spiritualità). Ha curatoUpui. L’arte della strega. Il suo sito personale, dove potrete vedere le sue opere, èwww.sarahdeglispiriti.com

***

Recensione apparsa sul sito “Satorws.com” a cura di Lorena Bianchi in questa pagina:http://www.satorws.com/libri-recensioni-vocipagane.htm “Voci Pagane” vol.1 a cura di Sarah Bernini – Artès Edizioni

Pagine 210 – Formato 28,5×20,5 – Prezzo: 18,50 €

“Voci Pagane” è un progetto estremamente interessante, unico forse nel panorama italiano. Il volume infatti è solo il primo di un tentativo di saggiare la sostanza del movimento pagano o neopagano fortemente in espansione da un lato ma dall’altro anche molto ostacolato da vincoli politici e personalismi. In un Italia insopportabilmente cristianizzata, in cui accanto a gente di sincera fede cristiana vi sono politici ed ecclesiastici che vivono la spiritualità da un punto di vista materialistico e la impongono alla popolazione, stupisce vedere come sempre più persone ricerchino un legame con il divino di tipo antico, legato al passato plurimillenario pagano del nostro Paese. In effetti il Cristianesimo si è imposto come religione di stato dell’Impero Romano da appena 1600 anni circa, mentre archeologi, antropologi e studiosi “prezzolati” e schierati religiosamente con il culto dominante tacciono di dire che le tracce dei riti pagani in Italia affondano in un passato antico di centomila anni e oltre. Anche in tempi recenti, nonostante la spietata repressione, l’Inquisizione che bruciava streghe ed eretici fino alla devastazione data dal totalitarismo prima e dalla democrazia cristianizzata poi, l’Italia è sempre stata il fulcro dell’Antica Religione e non è un caso se gli studi che diedero il via ai movimenti neopagani moderni siano stati condotti proprio in Italia sul finire dell’Ottocento. Oggi, dopo l’impatto della rivoluzione New Age susseguente gli Anni ’70, il Paganesimo si è molto organizzato, vi è grande consapevolezza di far rivivere tradizioni e filosofie antiche e sacre, di grande attualità perché connesse alla valorizzazione dell’Umano e al contestuale rispetto dell’ambiente.

Tuttavia mentre in altre parti del mondo le istituzioni hanno in qualche modo lasciato fare questi movimenti, pensiamo ai nuovi druidi inglesi oppure alla Wicca americana, capace di farsi riconoscere la validità legale dei matrimoni contratti sotto quel rito da parte di un governo di estrema destra come quello di Bush jr., in Italia ci si è sempre scontrati con il finto perbenismo e con gli strali delle gerarchie vaticane, che troppo spesso hanno dettato ciò che era lecito e ciò che non lo era in barba alle leggi e alla Costituzione di uno stato sovrano. Ma nonostante il continuo martellamento propagandistico il Paganesimo come detto è in continua crescita, sia pure non manchino le perplessità e le divisioni interne su determinati atteggiamenti assunti da coloro che si definiscono pagani. Il libro di Sarah Bernini, esperta di Beni Culturali e direttrice della bellissima rivista “Labrys”, è un eccezionale tentativo di dipingere un quadro, sia pure generico per forza di cose, dei principali protagonisti del Paganesimo italiano. Il volume infatti è concepito come una serie di interviste dettagliate a coloro che gestiscono associazioni, gruppi, siti web, forum, blog; ma anche scrittori, praticanti indipendenti, in generale tutte quelle persone che divulgano e vivono queste tematiche. In tutto si tratta di 33 interviste, effettuate a 44 persone diverse (molti hanno infatti risposto in gruppo), ma per stessa ammissione dell’autrice non si tratta di un quadro esaustivo in quanto alcuni esponenti non hanno voluto rispondere alle domande o hanno risposto approfonditamente. Segno di una profonda diffidenza, anche reciproca, all’interno di questa nuova-vecchia spiritualità che emerge dalle pieghe del tempo ma che non riesce a scrollarsi di dosso le remore e i sospetti medievali. I Pagani italiani appaiono molto frammentati e divisi, con frange politiche estremiste pronte a strumentalizzare associazioni e manifestazioni celebrative. Accanto a questo fenomeno vi è anche molta vanagloria da parte di personaggi che millantano poteri o conoscenze, creando attorno a sé associazioni personalistiche che nulla aggiungono alla riflessione storica e culturale. Ciononostante dalle interviste emerge un vero e proprio bisogno di un rinnovamento spirituale, un maggiore legame con la Terra, con la Natura, nel rispetto degli animali e delle persone meritevoli. Un rinnovamento che è in atto e che possiamo vedere sotto i nostri occhi dall’enorme numero di ragazzi adolescenti che vengono attratti da questi temi. Del resto è questa l’alternativa a una società sessuofoba ma segretamente sessuomane, castrante e schiavista, che nega le libertà fondamentali e colpevolizza ogni ribellione giovanile, ed è chiaro che le tematiche pagane troveranno sempre più consensi. “Voci Pagane” in questo senso costituisce una testimonianza sociologica importantissima e senza pari attualmente, che meriterebbe un approfondimento anche accademico. Vivissimi complimenti a Sarah Bernini e al suo lavoro: un libro assolutamente consigliato.

***

Recensione apparsa nel sito “Due passi nel Mistero” in questa pagina:

http://www.duepassinelmistero.com/Archivio%20Libri%20del%20Mese.htm

Sarah Bernini “Voci Pagane”, Volume I, Edizioni Artès, 2010

212 pagine

Euro 18, 50

In questo libro, autoprodotto, l’Autrice esplora la situazione del ‘paganesimo’ in Italia o, per meglio dire, del neo-paganesimo.. Cosa decisamente non facile ma che cerca di dare il quadro attuale attraverso le ‘voci’, appunto, di studiosi del settore, intervistati dalla stessa Sarah che, giovane talento letterario nel settore esoterico, promette che ci sarà un seguito. In questo libro troverete, oltre a considerazioni iniziali legate alle difficoltà logistiche di creare un lavoro del genere, le interviste – in ordine cronologico in base al momento in cui l’Autrice le ha effettuate- al singolo ricercatore, cui viene associato il sito o il blog di pertienenza. Queste ‘voci’ sono spassionate, cariche di umanità e intimità, poichè Sarah ha lasciato che ognuno si esprimesse liberamente. Da questa ‘collection’ si capisce che emergono diversi approcci alla materia, da parte di chi vi si accosta o la pratica da tempo, poichè l’individualità è la cosa che veramente conta nell’essere umano.

Sarah Bernini è direttrice della rivista Labrys (www.rivistalabrys.it) ed è presidente dell’Associazione Artès (Arte, esoterismo e spiritualità). Il suo sito personale èwww.sarahdeglispiriti.com Per chi volesse saperne di più sul libro, visiti il link dedicato e curato dall’autrice stessa:www.myspace.com/vocipagane

Annunci

2 risposte a Recensioni del libro

  1. Pingback: Verso Adocentyn Recensioni Librarie

  2. Pingback: Recensioni Librarie | La Biblioteca Esoterica di Adocentyn

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...